Prova il "Mi Piace" Di Google
1
October , 2020
Thursday

Frasi Belle

Frasi Belle

Il Cervello / è più ampio del Cielo. Emily Dickinson Dopo un grande dolore, arriva un sentimento ...
1  E' nobile cosa la povertà accettata con gioia. (Epicuro)
L'intolleranza è segno d'impotenza. Aleister Crowley La civiltà cinese è così sistematica che gli animali selvaggi sono ...
1  L'aforisma non coincide mai con la verità: o è una mezza verità, o è una ...
Lo stile è l'uomo stesso. George Louis Leclerc Buffon Il genio è soltanto una grande attitudine alla ...

Archive for ottobre, 2009

All’ora canonica

Posted by admin On ottobre - 29 - 2009 questa pagina è stata letta 5.611 volte

le ore canoniche erano quelle prescritte ai monaci e ai sacerdoti per i canti e le preghiere (mezzanotte, ore 24; mattutino, ore 3; prima, ore 6; terza, ore 9; sesta, ore 12; nona, ore 15; vespro, ore 18; compieta, ore 21). Il detto “all’ora canonica” viene adesso usato per indicare il tempo fissato per qualunque operazione o faccenda da compiere in un determinato momento.

Al tempo in cui berta filava

Posted by admin On ottobre - 29 - 2009 questa pagina è stata letta 3.924 volte

E’ un detto che viene usato tutte le volte che si vogliono evidenziare la semplicità dei costumi e il tenore di vita dei tempi antichi rispetto a quelli moderni, che hanno maggiori esigenze.

Affogare in un bicchier d’acqua

Posted by admin On ottobre - 29 - 2009 questa pagina è stata letta 4.967 volte

Detto riferito a chi si smarrisce facilmente nell’affrontare problemi di facile risoluzione.

Addio, cesare, quelli che stanno per morire ti salutano

Posted by admin On ottobre - 29 - 2009 questa pagina è stata letta 3.698 volte

(ave, Caesar, morituri te salutant) Così lo storico Svetonio, nella vita di Claudio, ricorda lo storico grido dei gladiatori che si apprestavano ad andare a combattere nell’arena pur sapendo di rischiare la morte.

Acqua passata non macina piu’

Posted by admin On ottobre - 29 - 2009 questa pagina è stata letta 5.282 volte

Con questa frase si vuole indicare l’inutilità di rimpiangere ciò che è stato e non può ritornare.