Prova il "Mi Piace" Di Google
30
March , 2017
Thursday

Frasi Belle

Frasi Belle

 "Il difetto si vede dopo il confetto."  Anonimo.  "La moglie è l'amante dell'uomo giovane, la sua ...
1  La felicità è come la salute: se non te ne accorgi vuol dire che c'è. ...
1  Amo molto i maiali, ma non fino al punto di mangiarli. (Robert Runcie)
E' meglio essere ottimisti ed avere torto piuttosto che pessimisti ed avere ragione. Albert Einstein
Il vetro rovente ha esattamente lo stesso aspetto del vetro freddo. Arthur Bloch

Frasi Belle ‘Frasi Seneca’

Raccolta di Frasi Belle, Citazioni e Aforismi di Seneca

Frasi Seneca

Posted by admin On settembre - 10 - 2009 questa pagina è stata letta 24.050 volte

Qualche volta anche il far qualche pazzia non ispiace.

- Si volge ad attendere il futuro solo chi non sa vivere il presente.

- I dolori leggeri concedono di parlare: i grandi dolori rendono muti.

- La filosofia non respinge nè preferisce nessuno: splende a tutti.

- Nulla è più contrario alla guarigione del cambiare spesso i rimedi.

- È l’animo che devi cambiare, non il cielo sotto cui vivi.

- La solitudine é per lo spirito ciò che il cibo é per il corpo.

- Alteri vivas opportet, si vis tibi vivere. È necessario che tu viva per un’altra persona se vuoi vivere per te stesso.

- Se volete evitare il timore, pensate che bisogna temere ogni cosa.

- Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti.

- Tre sono le dimensioni temporali: passato, presente, futuro; di questi, solo il passato ci appartiene veramente.

- Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.

- Da un uomo grande c’è qualcosa da imparare anche quando tace.

- Ascoltami: verso la morte sei spinto dal momento della nascita.
Su questo e su pensieri del genere dobbiamo meditare, se vogliamo attendere serenamente quell’ultima ora che ci spaventa e ci rende inquiete tutte le altre.

- È meglio imparare delle cose inutili che non imparare niente.

- Non credere che si possa diventare felici procurando l’infelicità altrui.

- I mali incerti sono quelli che ci tormentano di più.

- È grande chi sa essere povero nella ricchezza.

- È necessario imparare tanto a lungo quanto a lungo si vive.

- Ti indicherò un filtro amoroso senza veleni, senza erbe, senza formule magiche: se vuoi essere amato, ama!

- Le idee migliori sono proprietà di tutti.

- Questo è l’unico motivo per cui non possiamo lagnarci della vita: essa non trattiene nessuno.

- La vita, senza una meta, è vagabondaggio.

- Si può capire il carattere di una persona dal modo in cui accoglie le lodi.

- Perdona sempre gli altri, mai te stesso.

- Vita, si uti scias, longa est. (La vita, se la sai usare, è lunga)

- Abbiamo davanti agli occhi i vizi degli altri, metre i nostri ci stanno di dietro.

- L’ inizio della salvezza è la conoscenza del peccato.

- Esistono diritti non scritti, ma più sicuri che tutti gli scritti.

- La vita è come una commedia: non importa quanto è lunga, ma come è recitata.

- È di gran sollievo pensare che il male che ti è accaduto, tutti prima di te l’han sofferto, e tutti lo soffriranno.

- Alla sapienza non si può nuocere; il tempo non la cancella; nessuna cosa la può sminuire.

- Nulla è eterno e solo poche cose sono durevoli.

- Come mai ad alcuno qualche cosa può parer sicura, se il mondo stesso è continuamente scosso, e se anche le sue parti più solide traballano?

- Dev’essere proposito eguale dell’insegnante e del discepolo: che uno voglia giovare e l’altro apprendere.

- Non puoi fuggire le necessità, ma le puoi vincere.

- Il mondo è eterno, ma le sue singole parti non sono sempre uguali.

- Anche nel dolore v’è un certo decoro, e lo deve serbare chi è saggio.

- Lieve è il dolore che permette di prendere una decisione.

- Spesso è inutile e vana la volontà non di chi intraprende cose facili, ma di chi vuole che siano facili le cose che ha intraprese.

- C’è una grande differenza tra il non volere e il non saper peccare.

- Non è perchè le cose sono difficili che non osiamo, ma è perchè non osiamo che sono difficili.

- Che giovano a quell’uomo ottant’anni passati senza far niente?
Costui non è vissuto, ma si è attardato nella vita; né è morto tardi, ma ha impiegato molto tempo per morire.