Prova il "Mi Piace" Di Google
18
January , 2017
Wednesday

Frasi Belle

Frasi Belle

Etimologia Significato Nomi Con La Lettera L

Scritto da admin Il novembre - 9 - 2009 questa pagina è stata letta 10.428 volte

 LADISLAO Il nome ha origine polacca e significa “signore”. L’onomastico è tradizionalmente festeggiato il 27 giugno in ricordo di San Ladislao re d’Ungheria, vissuto tra il 1040 e il X095, canonizzato da papa Clemente III nel 1188. Vengono anche usati i seguenti accorciativi: Ladis, Lao.

 

 

LAMBERTO Il nome ha origine longobarda e significa illustre nel paese”. E’ anche il nome di un planetoide scoperto nel 878. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 16 aprile in onore di San Lamberto martire di Saragozza. In casi molto rari è usata la forma femminile Lamberta.

LANDOLFO Deriva dal tedesco Landulf e significa “apportatore di vittoria”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 7 giugno in ricordo di San Landolfo, vescovo di Asti, vissuto nel XII secolo.

LANFRANCO II nome ha origine longobarda e significa “liberatore della patria”. L’onomastico viene festeggiato il 23 giugno in memoria di San Lanfranco Beccaria, vescovo di Pavia, morto nel 1194.

LARA Il nome è stato dai più considerato una variante di Laura. Al contrario questo nome è già presente nella mitologia latina. Infatti Lara è una ninfa a cui Giove fa mozzare la lingua come punizione per aver rivelato a Giunone, sua moglie, di avere una relazione con Giuturna. Lara fu poi violentata da Mercurio e partorì due gemelli, gli dei Lari, protettori della famiglia. Famosissima comunque Lara del celebre romanzo di Pasternak il “Dottor Zivago”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre. Usata anche la forma Larissa.

LAURA Alcuni studiosi fanno derivare questo nome dal provenzaIe Laurada, tratto dal celtico Laur col significato di “bastante, sufficiente”. Altri invece lo fanno derivare dal latino laurus, “alloro”, pianta sacra ad Apollo e simbolo di sapienza e gloria. Corrisponde al greco Dafne. Ai tempi dei romani è comunque più facile trovare Laurentia che Laura. Il significato del nome si rifà alle foglie di alloro con cui venivano incoronati i vincitori di varie gare. D’altra parte ancora oggi, chi completa il ciclo di studi è detto laureato. Petrarca rese immortale questo nome. Possibili derivati: Lalli, Lalla, Lorella, Loretta. L’onomastico si festeggia il 19 ottobre in ricordo di Santa Laura martirizzata a Cordova nell’anno 864.

LAVINIA/LAVINIO Nome di origine etnica che significa “oriundo di Lavinia”, la città laziale fondata da Enea, e che prende il nome dalla fanciulla che Enea sposa dopo tante avventure. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

LAZZARO/LAZZARINA II nome ha origine ebraica e significa “colui che è assistito da Dio”. Si ricorda il Lazzaro di Betania, fratello di Marta e di Maria, che viene resuscitato da Gesù. Mentre il Lazzaro che diede il nome agli ospedali cui si curava la lebbra, (i lazzaretti), è quello della parabola del ricco epulone e del povero mendico lebbroso. L’onomastico viene festeggiato il 17 dicembre in ricordo di San Lorenzo di Betania.

LEA Il nome ha origini greche e significa “leonessa”. L’onomastico è tradizionalmente festeggiato il 22 marzo in memoria di una Santa vedova romana morta nel 384, patrona delle vedove.

LEANDRO Il nome deriva dal greco leiandros e significa “uomo delicato”. La leggenda racconta che il romantico Leandro, innamorato della bellissima Ero, tutte le notti attraversava a nuoto l’Ellesponto per congiungersi con lei. Ma una fatale notte, travolto dal mare tempestoso, annegò. Ero, che lo aveva atteso invano tutta la notte, quando il mattino dopo ritrovò il corpo del suo innamorato, si uccise, non potendo sopportare il grandissimo dolore. L’onomastico è tradizionalmente festeggiato il 27 febbraio in ricordo di San Leandro, evangelizzato dai Visigoti, arcivescovo di Siviglia nel VI secolo e che negli anni bisestili viene commemorato il 28 febbraio.

LEARCO Nome di origine greca che significa “capo, guida del popolo”. E’ presente soprattutto nell’Italia del Nord. Il nome fa riferimento alla figura mitologica del figlio del re di Tebe Atamante, ucciso dal padre per errore. Negli anni Trenta il nome ha avuto un impulso per la popolarità del corridore ciclista Guerra. L’onomastico viene festeggiato il 1° novembre.

LEDA Il nome, probabilmente deriva dal greco loidórein che significa “ingiuriare”, ma può essere collegato anche al termine incerto lada con il significato di “donna, sposa”. E’ il nome della bella moglie di Tindaro che, posseduta da Zeus in forma di cigno, partorì da due uova i gemelli Castore e Polluce e la bellissima Elena, che fu la causa della rovina di Troia. La variante di questo nome è Leida. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

LELIA/LELIO Il nome ha origine latina e significa “scherzosa, chiacchierona”. E’ molto frequente a Roma, ed è un nome protagonista della commedia, soprattutto goldoniana. E’ usato anche come accorciativo di Aurelio. Lelia festeggia l’onomastico 1′ 11 agosto in memoria di Santa Lelia, martire irlandese del V secolo, detta anche Lidania. Lelio invece festeggia l’onomastico il 27 giugno in ricordo di San Lelio, martire spagnolo.

LENA Forma troncata di Maddalena o anche di Marilena. Significa “magnifica esaltata”. L’onomastico viene festeggiato il 12 dicembre in onore di Santa Lena, martire francese.

LEA/LEO Forma troncata di Leone. L’origine dei nomi animali, quali per esempio, Orso, Cane, ecc., deriva dall’antica convinzione di alcuni clan famigliari di discendere appunto da un animale e questi rimanevano poi come nome tutelare della famiglia. Per onorare l’antico progenitore, venivano quindi imposti ai figli nomi di animali. Cane, Orso e altri sono definitivamente scomparsi, sopravvive appunto Leo, o anche Lea e le seguenti forme: al femminile: Lea, Leona, Leoncina, Leonina, Leonella, Leoluchina; al maschile: Leonino, Leoluca, Leonello, Leoncino, Leonio, Nello. L’onomastico viene festeggiato il 5 maggio in ricordo di San Leo di Montefeltro, vissuto nel IV secolo.

LEONARDO Il nome ha origini longobarde e significa “forte come un leone”. Accorciativi: Nardo, Nardino. L’onomastico viene festeggiato il 6 novembre in onore di San Leonardo, abate di Noblac in Francia, vissuto nel VI secolo, patrono di Campobasso, dei carcerati, degli agricoltori, dei fabbri e dei fruttivendoli. Lo si invoca per avere un parto facile.

LEONE Il nome deriva dal latino con chiaro significato. Per la particolarità di questo nome vedere anche Lea/Leo. L’onomastico viene festeggiato il 10 novembre in ricordo di San Leone I papa, detto “Il Magno”, nato in Toscana verso l’anno 390 e morto a Roma nel 461. E’ patrono di Manta, (Cuneo), delle gestanti e lo si invoca per guarire dal torcicollo.

LEONIDA Il nome deriva dal greco Lèonidas e significa “simile al leone”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 22 aprile in ricordo di San Leonida, martirizzato sotto l’imperatore Severo nel 202., Viene anche usata la forma femminile Leonilda.

LEOPOLDO Il nome ha origine tedesca e significa “colui che si distingue”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 15 novembre in onore di San Leopoldo III, Margravio austriaco, detto “il pio”, morto vicino a Vienna nel 1136. E’ patrono dell’Austria.

LETIZIA Il nome ha origini greche e il suo significato è chiaro. L’onomastico viene festeggiato il 13 marzo in onore della Santa vergine Laetitia.

LIA Deriva dall’ebraico Léàh e significa “laboriosa”. Può anche essere 1′accorciativo di Aurelia e in questo caso ne condivide il significato e l’onomastico. Esiste anche il vezzeggiativo Lietta che spesso viene usato come nome proprio. L’onomastico si festeggia il 1° giugno, in ricordo di Santa Lia martirizzata in Basilicata dai saraceni, col marito Stefano e i figli.

LIANA Forma abbreviata di Eliana.

LIBERO Nome ideologico di chiaro significato. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

LIBERATA/LIBERATO II nome ha origine latina e significa “liberato dalla schiavitù”. Liberata viene festeggiata il 16 gennaio, in ricordo di Santa Liberata di Piacenza, o di Pavia, vergine e martire nel 580, con Santa Faustina. E’ patrona delle ostetriche e la si invoca contro le malattie dei bambini. Liberato invece, viene festeggiato il 17 agosto in memoria di San Liberato abate del monastero di Capsa, martire in Africa nel 484, durante la persecuzione di Unnerico. E’ patrono di Sant’Albano Stura.

LIDIA Il nome deriva dal greco Lydia, e significa “donna abitante della Lidia”. Nella mitologia era figlia di Giove e moglie di Menfi. Lidia è un nome che i poeti latini, tra cui anche Orazio e Marziale, cantavano nelle loro odi e spesso celavano, sotto questo nome, il vero nome della donna amata. Lidia festeggia l’onomastico il 3 agosto, in ricordo di Santa Lidia, venditrice di porpora a Filippi, nella Macedonia, che per prima, nella sua città, si converti al cristianesimo. E’ patrona dei malati di tumore, dei tintori e della Teologia. Viene usata anche la forma maschile Lido o Lidio.

LILIA/LILIANA Il nome ha origine latina e significa “giglio”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

LINDA Forma tronca di nomi quali Teodolinda, Ermelinda, Zelinda, ecc. L’onomastico viene festeggiato il 22 gennaio in ricordo di Santa Linda che subì il martirio con Santa Nilde.

LINA/LINO Antico nome di origine greca che significa “rete”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 23 settembre in onore di San Lino papa, nato a Volterra che fu predicatore in Francia. Dopo la morte di San Pietro, salì al soglio pontificio nel 67 e subì il martirio nel 78 durante la persecuzione di Vespasiano. Lino può anche essere l’accorciativo di altri nomi quali, Michelino, Angelino, Natalino, ecc. Anche la forma femminile Lina, può essere l’accorciativo di nomi quali: Paolina, Michelina, Angelina, ecc.

LIVIA/LIVIO Nome di origine latina molto usata dai romani, significa “livido, pallido”. Fu anche il nome di un’antica e importante famiglia romana, la gens Livia. L’onomastico viene festeggiato il 23 febbraio in ricordo di San Livio martire romano.

LO Forma contratta di Aloisio, significa “luce”. L’onomastico viene festeggiato il 21 giugno in memoria di Sant’Aloisio, martirizzato in Galazia.

LODOVICA/LODOVICO Il nome ha origine tedesca e significa “celebre guerriero”. Lodovica festeggia l’onomastico il 31 gennaio in ricordo della beata Lodovica Albertoni, vedova terziaria francescana, nata a Roma nel 1474 e morta nell’anno 1534. Lodovico invece, festeggia l’onomastico il 30 aprile, in memoria di San Lodovico martire a Còrdoba con Sant’Amatore prete e San Pietro monaco.

LOREDANA II nome potrebbe essere la forma di Lauretana, dal latino Lauretum che significa “boschetto di lauro e alloro”. O potrebbe essere stato coniato dallo scrittore Luciano Zuccoli nel suo romanzo “L’amore di Loredana” (1908) ispirato al nome di una famiglia veneta patrizia, i Loredan. L’onomastico si può festeggiare il 10 dicembre in ricordo della Santa Vergine di Loreto. E’ patrona degli astronauti e degli aviatori.

LORENA Si tratta di un nome ideologico, in uso alla fine del Settecento in segno di solidarietà nei confronti dei duchi di Toscana della dinastia di Lorena, amati per le loro idee liberali e riformiste. La variante di questo nome è Loma. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

LORENZA/LORENZO Nome di origine latina che significa “abitante, nativo di Laurento”, uno dei più antichi centri urbani preromani del Lazio di cui si è perduta ogni traccia e che Virgilio, nell’Eneide, narra essere un luogo dove cresceva in abbondanza la sacra pianta del Laurus, (alloro). Lorenza festeggia l’onomastico 1′8 ottobre in ricordo di Santa Lorenza martire ad Ancona, con San Palazia. Lorenzo invece festeggia l’onomastico il 10 agosto in ricordo di San Lorenzo arcidiacono. Si racconta che nel 258, un prefetto di Roma ordinò al Santo di consegnargli le ricchezze della Chiesa. Lorenzo, raccolta una folla di malati e poveri, glieli condusse davanti dicendo: “Ecco, la ricchezza della Chiesa!”. Il prefetto ordinò che fosse messo su una graticola rovente dove subì il martirio a fuoco lento! E’ patrono dei bibliotecari, dei librai, dei cuochi, dei pasticceri, dei pompieri, dei rosticcieri, dei lavoratori del vetro, della città di Alba, di Ardenno, di Attigliano, di Carignano, di Grosseto e di Roma. Derivati: Loris, Enzo, Renzo.

LORETTA Forma variata di Laura con lo stesso significato.

LUCA Forma abbreviata di Lucanus, nome di origine etnica che significa “oriundo della Lucania”. Luca è lo scrittore del Nuovo Testamento al quale il cristianesimo deve la maggior parte delle notizie e della storia della Vergine, di Gesù Bambino e della vita del cristianesimo primitivo. Luca, che era un medico di origine pagana e forse anche pittore, è anche il primo e unico scrittore del Nuovo Testamento a non essere ebreo. L’onomastico viene festeggiato il 18 ottobre, in ricordo appunto di San Luca Evangelista, che è patrono dei miniaturisti, dei pittori, degli scultori, degli indoratori, degli artisti, dei chirurghi, dei notai, dei medici, e lo si invoca contro l’impotenza.

LUCIA/LUCIO Nome di origine latina che significa “luminoso, splendente”. Il nome veniva dato dagli antichi romani a quei bambini che nascevano con le prime luci dell’alba o in giornate particolarmente luminose; Lucia festeggia l’onomastico il 13 dicembre, in memoria di Santa Lucia, vergine, martire siracusana del 304, assai venerata a Venezia. E’ patrona dei ciechi, degli elettricisti, degli oculisti e di Siracusa. La si invoca contro le malattie degli occhi, la dissenteria e le emorragie. Lucio invece festeggia il suo onomastico il 4 marzo in onore di San Lucio 1 martire nel 254. E’ patrono dei pizzicagnoli e dei caseari.

LUCIANA/LUCIANO Il nome deriva dal latino Lucianus, tratto da Lucius e significa “nato nella luce”. Luciana festeggia l’onomastico il 18 maggio in ricordo di Santa Luciana martire a Bisanzio. Luciano invece festeggia l’onomastico il 7 gennaio in memoria di San Luciano, martire francese di Beauvais.

LUCILLA Diminutivo di Lucius tratto da lux e significa “luce”. L’onomastico viene festeggiato il 31 ottobre in memoria di Santa Lucilla vergine, martire a Roma con suo padre, il beato diacono Nemesio.

LUCREZIA Deriva dal nome del monte Lucretilis della Sabina e dall’appellativo Lucretius con cui venivano designati gli abitanti di quella località. Lucrezia era la moglie di Lucio Tarquinio Collatino, ma venne rapita e violentata da Sesto, figlio del re Etrusco, Tarquinio il Superbo. Sconvolta, la donna di presentò davanti al padre e al marito e dopo aver raccontato dello stupro, si uccise in loro presenza. E fu questo fatto, secondo la leggenda, a determinare la cacciata dei re etruschi. Un’altra Lucrezia assai famosa è la Borgia, figlia di Papa Alessandro VI, sorella di Valentino, il principe che ispirò al Machiavelli il famoso libro sul buon governo. L’onomastico viene festeggiato il 15 marzo in onore di Santa Lucrezia, martire spagnola, uccisa a Còrdoba nell’anno 859 dai saraceni. A Mèrida, dove è assai venerata, la si ricorda il 23 novembre.

LUDOVICA/LUDOVICO Nome di origine tedesca col significato di “celebre guerriero”. Ludovica festeggia l’onomastico il 31 gennaio in ricordo di Santa Ludovica (o Lodovica) Albertoni, vedova francescana, morta nel 1534. Ludovico invece, viene festeggiato il 25 agosto in memoria di San Ludovico (Luigi IX re dei Franchi), nato a Poissy nel 1215 e morto di peste nei pressi di Tunisi, durante una crociata nell’anno 1270. Venne canonizzato nel 1297 da papa Bonifacio VIII. E’ patrono dei carpentieri, dei parrucchieri, dei barbieri, dei marmisti, dei lapicidi, dei merciai, dei muratori e di Fenestrelle.

LUIGIA/LUISA/LUIGI Il nome ha origine tedesca e significa “uomo illustre”. Luigia festeggia l’onomastico il 17 ottobre in ricordo di Santa Luigia suora carmelitana, martirizzata nel 1794 a Compiègne, durante la Rivoluzione. Luisa festeggia invece l’onomastico il 15 marzo in ricordo di Santa Luisa de Marillac,vedova Le Gras, fondatrice, insieme a San Vincenzo de’ Paoli, delle figlie della carità, ossia “les soeurs grises” di Parigi. In altre località è venerata il 2 marzo. E’ patrona delle assistenti sociali. La forma Luisa è molto più diffusa dell’originale Luigia. E infine Luigi viene ricordato il 21 giugno in onore di San Luigi Gonzaga, gesuita, figlio del marchese Ferdinando di Castiglione, morto nel 1591. E’ patrono degli scolari, degli studenti, della gioventù e di Villafaletto.

LUMINOSA Deriva dal latino Luminosus e significa che “splende di luce propria”. Viene festeggiata il 9 maggio in ricordo di Santa Luminosa, sorella di Sant’Epifanio, martirizzato nel 476. E’ patrona delle bancarelle di libri.

LUNA Nome moderno, meno comune di Stella ma altrettanto augurale. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

Tags: Etimologia Significato Nomi

Post correlati

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.