Prova il "Mi Piace" Di Google
22
July , 2017
Saturday

Frasi Belle

Frasi Belle

Etimologia Significato Nomi Con La Lettera M

Scritto da admin Il novembre - 9 - 2009 questa pagina è stata letta 10.843 volte

MACARIA/MACARIO Il nome deriva dal greco Makarios e significa “felice”. Macaria viene festeggiata l’ 8 aprile in onore di Santa Macaria, martire in Africa con Santa Massima e San Gennaro. Macario invece festeggia l’onomastico il 2 gennaio in ricordo di San Macario Alessandrino, detto “il giovane”, prete e abate che la Chiesa greca venera il 19 gennaio. E’ patrono dei pasticceri.

MADDALENA Nome etnico che deriva dall’ebraico Magdalenne e significa “donna di Magdala”, località situata a circa tre chilometri a nord di Tiberiade. Nel Medioevo la “g” si è perduta e il nome è rimasto Maddalena. L’onomastico si festeggia per tradizione il 22 luglio in ricordo della Santa Maria soprannominata “la Maddalena”, sorella di Lazzaro. Fu una delle prime a seguire Gesù. La si invoca per guarire dalla meningite. E’ patrona dei giardinieri, dei parrucchieri e dei profumieri. Esistono anche le seguenti forme abbreviate: Magda e Lena.

MAFALDA Nome di origine portoghese che significa “forte in combattimento”. E’ un nome tradizionale di casa Savoia, di cui si ricorda la principessa Mafalda, figlia di Vittorio Emanuele III, morta in un campo di concentramento nel ‘44. L’onomastico viene festeggiato il 7 agosto in ricordo della beata Mafalda, regina di Portogallo, figlia di re Sancio I, che morì, benedettina, nel 1552.

MAIA Il nome trae origine dal greco e significa “nutrice” Secondo la mitologia Maia era la donna più bella delle Pleiadi. Fu amata da Zeus e partorì Ermes. Essendo un nome adespota può essere festeggiato il 1° novembre.

MALVINA L’origine del nome è forse celtica e significa “bella fronte”. L’onomastico si festeggia il 21 agosto.

MANFREDO Deriva dall’antico tedesco man e frid e significa “uomo di pace”. L’onomastico viene festeggiato il 28 gennaio in ricordo del beato Manfred di Settala, eremita nei pressi del lago di Como, morto nel 1430. Variante: Manfredi.

MANLIO II nome deriva dal latino Mànius tratto da mane e significa “mattino”. Veniva imposto a quei bambini che nascevano all’alba. Si festeggia l’onomastico il 23 ottobre in ricordo di Sant’Anicio Manlio Torquato Severino Boezio, filosofo e poeta, cancelliere del re ostrogoto Teodorico e ucciso nel 525.

MANUELE E’ diminutivo di Emanuele, nome di origine ebraica e significa “Dio è con noi”. L’onomastico si festeggia il 17 giugno in ricordo di San Manuele martire con i Santi Ismaele e Sabele, in Calcedonia, durante il IV secolo.

MARA Deriva dal caldaico Marà e significa “afflitta, amareggiata”. “Non chiamatemi Noemi, chiamatemi Mara perché l’Onnipotente si è comportato in modo amaro con me”. Infatti Noemi, suocera di Ruth, perde il marito e due figli, e allora vuole essere chiamata Mara. Nella mitologia indiana Mara è il dio della lussuria e della morte e viene raffigurato con cento, braccia a cavallo di un elefante. L’onomastico viene festeggiato il 3 agosto in memoria di Santa Marana, martire con Cira, a Berea, nella Siria.

MARCELLA/MARCELLO Deriva dal latino Marcellus e significa “piccolo martello”. Marcella festeggia l’onomastico il 31 gennaio in ricordo di Santa Marcella vedova, morta a Roma nel 410. E’ usata anche la forma Marcellina. Marcello invece, festeggia l’onomastico il 16 gennaio, in memoria di papa Marcello I martire durante le persecuzioni di Massenzio, nel 309. E’ patrono di San Marcello Pistoiese e delle altre località omonime in provincia di Ancona e Macerata. E’ anche patrono degli spalliera. Vengono usate anche le forme Marcelliano e Marcellino.

MARCO Deriva dal latino Martcus, più tardi Marcus e significa “dedicato a Marte”. L’onomastico si festeggia il 25 aprile in onore di San Marco Evangelista, patrono di Venezia, di Latina e di Pordenone. E’ patrono degli allevatori, degli interpreti, dei notai, degli ottici, dei segretari, dei vetrai e lo si invoca contro le insufficienze renali. In altre località è venerato il 31 gennaio. E’ usato anche in nomi doppi come Marcantonio e Marcaurelio.

MARETA Forma muliebre del nome Marea che significa “oriunda dall’Egitto”. Viene festeggiata il 27 marzo in memoria di Santa Mareta, martirizzata in Persia nell’anno 326.

MARGHERITA Deriva dal greco Margaritès e significa “perla”. Il nome viene dato per sottolineare la luminosità e la bellezza delle bambine. Soltanto nel Medioevo assunse il significato del fiore di margherita e da allora gli si dà questo riferimento botanico, come a tanti altri nomi con questa origine, quali Rosa, Ortensia, Gigliola, ecc. L’onomastico può essere festeggiato il 16 maggio in onore di Santa Margherita di Cortona, morta nel 1297. E’ patrona di Casteldelfino.

MARIA II nome deriva dall’ebraico Maryàm e significa “principessa, signora”. A questo nome vengono però dati anche altri significati, nati soprattutto dal culto a Maria, la Madre di Gesù, quali per esempio “la signora ritrosa, la signora beneamata, goccia del mare”. Il nome diffusissimo è portato anche dagli uomini in unione con un altro nome, per esempio Carlo Maria, Vittorio Maria, Luigi Maria, Antonio Maria, ecc. Varianti ebraiche: Miriam, Mariam, Mira. Da quest’ultimo deriva il diminutivo Mirella che ormai ha acquistato forza di nome proprio. Maria è utilizzato molto frequentemente in nomi doppi con più di trenta possibilità. Da Maria è derivato il termine marionetta. Infatti, nel Medioevo, gli ecclesiastici che nelle rappresentazioni sacre interpretavano i ruoli delle tre Marie (Maria madre di Gesù, Maria Maddalena, Maria di Cleofa, che accompagnarono Gesù al Calvario), erano chiamati marionette. Diminutivi: Mariella, Mariuccia, Marietta, Mariolina, Mariola. L’onomastico si festeggia il 12 settembre in onore della Santa Madre di Gesù, patrona dei barbieri di Roma. Sono comunque numerosissime le sante con questo nome e le località che festeggiano in giorni diversi la Madonna, dando ogni volta un differente significato.

MARIANA/MARIANO In parte derivato dal latino Marius è collegato anche alla devozione per Maria Vergine. L’onomastico si festeggia il 17 gennaio, 30 aprile, 19 agosto, 1 dicembre.

MARIANNA Il nome è la forma graficamente unita di Maria e Anna. Ma alcuni studiosi sostengono che riprende il nome femminile greco Mariamme, di origine egiziana, col significato di “amata dal dio Ammone”, appunto una divinità egizia. Si chiamava “La Marianne” una società segreta delle Repubblica Francese istituita contro Napoleone III e per questo il simbolo della Francia è anche una donna col cappello frigio detta “Marianna”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

MARICA E’ un nome antichissimo e di etimologia incerta, probabilmente derivato da una parola greca col significato di “fanciulla splendente”. Secondo la mitologia romana, si chiamava così la ninfa, moglie di Fauno e madre di Latino, a sua volta padre di Lavinia, che sposando Enea, avrebbe generato la stirpe dei romani. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

MARILENA Il nome è accorciativo di Maria Elena e per il suo significato si rimanda ai nomi da cui è composto.

MARINA/MARINO Il nome ha origine latina e significa “appartenente al mare”. Marina festeggia l’onomastico il 17 luglio in ricordo di Santa Marina, vergine di Venezia. Marino invece viene festeggiato il 3 settembre in onore di San Marino, fondatore dell’antica Repubblica che sorge sul monte Titano. E San Marino è naturalmente il patrono della Repubblica omonima.

MARIO Il nome deriva dal celtico Mar poi latinizzato in Marius cognomen della gens Mària e significa “maschio”. E’ uno dei nomi più diffusi in Italia (quarto posto). Si diffuse inizialmente per il condottiero Gaio Mario, difensore del popolo e avverso all’aristocratico Lucio Silla. L’onomastico viene festeggiato il 19 gennaio in onore di San Mario o Maris di origine persiana. Venne martirizzato a Roma sulla via Cornelia nel 270.

MARISA Deriva dall’unione grafica di Maria e Luisa ed ha i significati corrispondenti. E’ un nome di formazione recente e tra i personaggi famosi che lo hanno portato ricordiamo la scrittrice Ferro, le attrici Pavan, Allasio, De Leza e La Bastié, una delle prime aviatrici francese. L’onomastico ricorre il 17 ottobre in ricordo di Santa Maria Luisa Vanot delle Orsoline di Valenciennes.

MARTA Il nome deriva dall’aramaico Tamar e significa “palma”. L’onomastico si festeggia il 29 luglio in onore di Santa Marta, sorella di Lazzaro e Maria di Betonia. La Santa è patrona delle cuoche, degli osti, degli albergatori, dei padroni di casa, degli ospizi, delle massaie e delle casalinghe.

MARTINA/MARTINO Deriva dal latino Martinus e significa “dedicato a Marte”. Martina festeggia l’onomastico il 30 gennaio in ricordo di Santa Martina vergine e martire di Roma che in altre località viene festeggiata il 1° gennaio. Martino invece festeggia l’onomastico l’ 11 novembre in memoria di San Martino nato in Pannonia e morto nel 397. La leggenda racconta che il Santo divise il suo mantello con un povero viandante e la sua buona azione fu ricompensata da un clima divenuto mite e ancora oggi le giornate tiepide che si hanno intorno all’ 11 novembre vengono definite “l’estate di San Martino”. Il Santo è patrono di Belluno, della fanteria, degli albergatori, dei fabbricanti di botti, dei mendicanti, dei militari, degli osti, dei poveri, dei mariti traditi e degli ubriachi.

MARZIA Il nome deriva dal latino Martius e significa “dedicato a Marte”. Il nome originale è Marcia, come la moglie di Catone l’Uticinese, ma fu Dante che cambiò il nome in Marzia. Marzia si festeggia il 21 giugno in onore di Santa Marzia, martirizzata a Siracusa con San Rufno.

MASSIMA/MASSIMO Nome di origine latina che significa “grandissimo, il massimo”. I Santi e le Sante che portarono questo nome sono ben 39. Massima festeggia l’onomastico il 16 maggio in ricordo di Santa Massima, vergine e martire di Frejus. Altri derivati: Massimina, Massimilla, Massimiliana,Massimiana. Massimo invece festeggia l’onomastico il 25 giugno in onore di San Massimo, vescovo di Torino nel V secolo. Viene invocato contro la siccità. Altri derivati: Massimino, Massimiliano, Massimillo.

MATILDE Deriva dall’antico gallico Mathelt e significa “possente in battaglia”. Variante portoghese: Mafalda. Si dice che le donne che portano questo nome siano forti di carattere e si cita ad esempio la Matilde di Canossa, la “gran contessa”, a cui si rivolse Enrico IV per avere il perdono dal papa Gregorio VII che lo aveva scomunicato. Si ricorda anche Matilde, moglie di Guglielmo il Conquistatore, che ricamò la stella cometa nell’arazzo che narra lo sbarco dei Normanni in Gran Bretagna, particolare che ha permesso di datare l’invasione. L’onomastico si festeggia il 14 marzo in ricordo di Santa Matilde regina, madre dell’imperatore Ottone I, patrona delle ricamatrici.

MATTEO Deriva dall’ebraico Matathiah e significa “uomo di Dio”. L’onomastico si festeggia il 21 settembre in ricordo di San Matteo Levi evangelista. II Santo è patrono dei banchieri, dei bancari, dei doganieri, delle Guardie di Finanza, dei cambiavalute, dei ragionieri, degli esattori e della città di Salerno, di Nichelino (TO) e di Asiago.

MATTIA Il nome, che ha origine ebraica, significa “dono del Signore”. L’onomastico viene festeggiato il 14 maggio in onore di San Mattia apostolo. E’ patrono degli ingegneri e lo si invoca contro il vaiolo. In altre località viene venerato il 24 febbraio.

MAURA/MAURO Nome di origine etnica che significa “nativo della Mauritania”, ossia di pelle scura. Maura festeggia l’onomastico il 13 febbraio in onore di Santa Maura vergine a Ravenna con Santa Fosca, nell’anno 258. E’ patrona delle nutrici. La si invoca per guarire dalle incontinenze urinarie. Mauro invece festeggia l’onomastico il 15 gennaio in onore del beato Mauro di Glanfeuil, abate, discepolo di San Benedetto, morto nel 584. Fondò una abbazia nell’Angiò ed è patrono dei calderai. Viene invocato per essere preservati dalla polmonite e dalle emorragie.

MAURILIO Deriva dal latino Maurilius e significa “magnanimo”. E’ usata anche la forma femminile Maurilia. L’onomastico viene festeggiato il 13 settembre in ricordo di San Maurilio, vescovo di Angers in Francia.

MAURIZIO Deriva dal latino Mauritius e significa “moro”, ossia “della Mauritania”. E’ usata anche la forma femminile Maurizia. L’onomastico viene festeggiato il 22 settembre in onore di San Maurizio, martire a Sion nel Vallese con Esuperio, Candido, Vittore, Vitale e Innocenzo. Il Santo è patrono degli alpini, dei militari e dei tintori. Lo si invoca contro il demonio e contro la gotta.

MAX Forma contratta del nome Maximilian, tedesco di Massimiliano.

MEDARDO II nome ha origine anglosassone e significa “forte del suo onore”. Il nome è molto popolare in Francia. L’onomastico si festeggia il 18 giugno in onore di San Medardo, vescovo di Noyon tra il 530 e il 545. Il Santo è patrono dei baristi, dei mulattieri e lo si invoca contro la tubercolosi intestinale.

MEDORO Ha origini germaniche e significa “guerriero che combatte per l’onore”. Si festeggia l’onomastico il 1° novembre in onore del beato Medoro, martire in Francia.

MELANIA Il nome deriva da Melaina tratto dall’aggettivo greco Melan e significa “scura, nera”. L’onomastico viene festeggiato il 31 dicembre in onore di Santa Melania, giovane sposa, martire col marito a San Piniano a Gerusalemme nell’anno 439.

MELCHIORRE Il nome deriva dall’ebraico Melki’or e significa “il mio re è luce”. Con questo nome si ricorda uno dei tre Re Magi tradizionalmente commemorato il 6 gennaio, insieme a Baldassarre e Gaspare.

MELISSA Questo nome è derivato dal greco melissa che significa “ape”. Si riferisce al nome della ninfa che si tramutò in fonte. L’onomastico si festeggia il 24 aprile.
MELITA/MELITINA Nome di origine latina che significa “dolce come il miele”. L’onomastico viene festeggiato il 15 settembre in ricordo di Santa Melitina, martire della Tracia.

MERCEDE Deriva da Mercedes, nome di origine spagnola e forma abbreviata di “Maria de las Mercedes”. L’onomastico viene festeggiato il 24 settembre in ricordo della apparizione della Beata Vergine Maria detta “della Mercede”, che in Spagna si commemora il 10 agosto. In onore della Madonna della Mercede, fu dato il nome a un ordine fondato nel 1218 da Pietro Nolasco, che aveva lo scopo di liberare i prigionieri cristiani caduti in mano ai turchi e da questi tenuti come schiavi.

MIA II nome è italiano anche se è molto diffuso negli Stati Uniti. Si è ormai affermato come nome proprio sebbene sia un aggettivo possessivo. Si ricorda la scomparsa cantante Mia Martini e la famosa attrice americana Mia Farrow. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

METELLO Deriva dal latino Metellus e significa “soldato”. L’onomastico viene festeggiato il 24 gennaio in ricordo di San Metello, martirizzato con Eugenio, Mardonio e Musonio a Neocesarea.

MICHELA/MICHELE Ha origini ebraiche e significa: “Chi è come Dio”. Michela festeggia l’onomastico il 24 agosto in onore di Santa Maria Michela, fondatrice della Ancelle del Santissimo Sacramento. Variante: Micaela. Diminutivo: Michelina. Il primo a portare il nome Michele fu l’Arcangelo che cacciò dal paradiso gli angeli ribelli al grido di Michael che ha il significato specificato sopra e da allora gli rimase quel nome. L’onomastico viene appunto festeggiato in suo onore, il 29 settembre in ricordo della consacrazione del Santuario dedicato all’Arcangelo Michele sul monte Gargano effettuata, secondo la leggenda, personalmente da San Michele Arcangelo. Il Santo è patrono degli agenti di P. S., degli armaioli, degli arrotini, dei bancari, dei commercianti, dei paracadutisti, dei giudici, dei merciai, dei pasticceri, dei radiologi, dei radioterapisti e di Feletto, di Caltanissetta, di Caserta, di Cuneo, di Verduno, di Argelasto, di Aritso e di Arpaia. Diminutivo: Michelino.

MICHELANGELO Nome composto da Michele e Angelo e il suo significato si rimanda a questi due nomi. L’onomastico viene festeggiato il 10 luglio in ricordo del beato Michelangelo di San Francesco, morto nel 1800.

MILENA Il nome è di origine slava e significa “cara”. Il nome divenne conosciuto in Italia quando Vittorio Emanuele III sposò Elena di Montenegro, la cui madre si chiamava appunto Milena. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

MIMMA Italiano, voce onomatopeica infantile, propria della Toscana, dove “mimma” e “mimmo” stanno ad indicare la bambina e il bambino. Si è però anche affermato come nome proprio e l’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre. A volte però e l’abbreviativo di nomi quali Guglielmina, Beniamina, Emilia, Massimiliana, Domenica.

MINA Forma abbreviata di tutti i nomi che terminano in mina, come Guglielmina, Gelsomina, Giacomina, ecc.

MIRANDA Il nome ha origine latina e significa “meravigliosa, da ammirare”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre in quanto è un nome adespota.

MIRELLA E’ il vezzeggiativo del femminile di Miro ormai scomparso e significa “da ammirare”. L’onomastico viene festeggiato il 1° novembre.

MIRIAM Il nome deriva dall’egiziano Myrhiam e significa “principessa”, equivalente di Maria. L’onomastico si festeggia il 2 aprile in onore di Santa Maria Egiziaca, di Palestina, detta “la Peccatrice”.

MIRKO Il nome è di origine slava e significa che ha “gloria nel mondo”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

MODESTO Il nome ha origine latina ed è di chiaro significato. Si è diffuso con i primi cristiani che volevano evidenziare appunto la modestia, una caratteristica indispensabile per essere un buon cristiano. L’onomastico viene festeggiato il 12 gennaio in onore di San Modesto martire con i Santi Càstolo, Rogato e Zotico. Il Santo viene invocato contro i morsi dei serpenti e la leucemia infantile.

MOIRA L’etimologia del nome è greca e significa “destino, partecipazione”. Questo nome è diffuso soprattutto come vezzeggiativo dell’inglese Mary e, per la popolarità della proprietaria e direttrice di un grande circo Moira Orfei. E’ un nome adespota che si può festeggiare il 1° novembre.

MONICA II nome è tratto dal greco Mònake e significa “solitaria”. L’onomastico viene festeggiato il 27 agosto in onore di Santa Monica, madre di Sant’Agostino, morta nel 387. Vengono usate anche le varianti Monika, tedesca, e Monique, francese.

MORENA E’ la traduzione spagnola del nome irlandese Mairin che a sua volta è il diminutivo di Mary, cioè Maria.

MOSÈ Il nome deriva dall’ebraico Masciah e significa “salvato dalle acque”, con chiaro riferimento a Mosé che la madre mise in un canestro e depose sulle acque del Nilo per salvarlo dalla morte voluta dal Faraone per tutti i bambini maschi ebrei. Il canestro fu poi trovato dalla figlia stessa del Faraone che allevò e istruì il bambino a corte. L’onomastico viene festeggiato il 4 settembre in memoria appunto di San Mosè che riuscì a far fuggire dall’Egitto gli Ebrei, salvandoli dalla schiavitù. II profeta biblico visse ben 120 anni e riuscì a condurre il suo popolo in vista della Terra Promessa.

MUZIO Il nome deriva dal latino Mutus e significa “silenzioso”. Tra i personaggi famosi che hanno portato questo nome, ricordiamo Muzio Scevola, Attendolo Sforza e un martire di Aquileia. L’onomastico viene festeggiato il 22 aprile in onore di San Muzio diacono, martire in Persia nel III secolo, con Luca, Parmènio, Crisòtelo ed Elimèna.

Tags: Etimologia Significato Nomi

Post correlati

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.