Prova il "Mi Piace" Di Google
19
January , 2017
Thursday

Frasi Belle

Frasi Belle

Etimologia Significato Nomi Con La Lettera S

Scritto da admin Il novembre - 9 - 2009 questa pagina è stata letta 11.380 volte

SABA Il nome deriva dall’ebraico Sheba e significa “convertito di origine araba”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 4 aprile in ricordo di San Saba condottiero, martirizzato sotto Aureliano.

SABINA/SABINO II nome ha origine latina e significa “che viene dalla Sabina”. Sabina viene festeggiata il 29 agosto in ricordo di Santa Sabina, vergine martire con San Pinio dell’anno 119. Sabino invece festeggia l’onomastico il 30 dicembre in ricordo di San Sabino, vescovo di Assisi, martire a Spoleto nel 303. Variante: Savino.

SABRINA Il nome deriva dal celtico e significa “affilata”. L’onomastico si festeggia il 29 gennaio in ricordo di Santa Sabina, martire in Gallia.

SAFFO Il nome ha origine greca e significa “dotta”. La poetessa Saffo, dell’isola di Lesbo, è il personaggio più famoso che portò questo nome. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

SALOMÈ Deriva dall’ aramaico Schaloma e significa “felice”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 22 ottobre in ricordo di Santa Maria Salomé, madre degli apostoli Giacomo e Giovanni e moglie di Zebedeo. La Salomé più famosa è la figlia di Erodiade e di Erode Filippo, che ottenne di veder esaudito qualunque suo desiderio se avesse danzato per il patrigno Erode Antipa e lei chiese la testa di San Giovanni Battista, che le fu data.

SALOMONE Il nome deriva dall’ebraico Shelam e significa “pacifico”. Si ricorda re Salomone (figlio di Davide e di Betsabea), famoso per la sua giustizia, che governò Israele. Ancora oggi si dice proverbialmente giudizio di Salomone, il giudizio di chi taglia netto e decide drasticamente ed imparzialmente. L’onomastico può essere festeggiato il 13 marzo in ricordo di San Salomone, martire nell’837 a Cordoba in Spagna.

SALVATORE Il nome deriva dal latino Salvatore significa “colui che salva”. E’ spesso usata l’abbreviazione Turi. L’onomastico viene festeggiato il 18 marzo in ricordo di San Salvatore da Horta, laico professore dei frati minori nato nel 1500 e assai venerato a Cagliari, località in cui morì nel 1567.

SAMANTHA L’etimologia di questo nome è incerta, forse può significare “fanciulla sacra”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

SAMONA Il nome ha origine greca e “significa originario di Samos”. L’onomastico viene festeggiato il 15 novembre in onore di San Samona martirizzata con San Guria.

SAMUELE Il nome ha origine ebraica e significa “il Signore ha ascoltato”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 16 febbraio in ricordo di San Samuele martirizzato con i Santi Daniele, Elia, Geremia e Isaia, tutti egiziani.

SANDRA/SANDRO Accorciativo di Alessandrola. Diminutivi e derivati: Sandrino, Sandrina, Sandrocchia.

SANTA/SANTO Il nome deriva dal latino Sanctus e il significato è ovvio. Santa festeggia l’onomastico il 14 settembre, giorno in cui si commemora l’Esaltazione della Santa Santina martirizzata ad Alessandria. Soprattutto al sud e in particolare in Sicilia, sono diffuse le seguenti forme: Santina, Santuzza. Santo invece festeggia l’onomastico il 2 giugno in memoria di San Santo, diacono di Vienne, martirizzato a Lione nel Il secolo con altri compagni di fede.

SAPIENTE Il nome ha origine latina e signifca “che ha saggezza”. L’onomastico viene festeggiato il 1° novembre in memoria di San Sapiente, martirizzato a Condat in Francia nel 592.

SARA Deriva dall’ebraico Sarah e significa “principessa, signora”. Sara fu la moglie di Abramo che secondo il racconto biblico, generò Isacco a novant’anni. E l’onomastico si festeggia in suo onore il 9 ottobre.

SAUL Il nome deriva Ball’ aramaico Shául e significa “richiesto, desiderato”. Sono usate anche le forme Saulle e Saulo. Saul fu il primo re di Israele. L’onomastico viene festeggiato il 25 gennaio in ricordo della conversione sulla via di Damasco di San Saulo, ovvero San Paolo.

SAVERIA/SAVERIO Il nome deriva dallo spagnolo Xàvier e significa “splendente”. II nome fu coniato in onore di San Francesco Saverio, il Santo spagnolo fondatore con Sant’Ignazio, della Compagnia di Gesù, cioè i Gesuiti, e che si dedicò all’evangelizzazione dell’India, del Giappone e della Cina. L’onomastico può essere festeggiato il 31 gennaio in ricordo di San Saverio Maria Bianchi, confessore e chierico regolare di San Paolo.

SCOLASTICA Il nome ha origine latina e significa “che insegna”. L’onomastico viene festeggiato il 10 febbraio in onore di Santa Scolastica vergine, sorella di San Benedetto, fondatrice delle Benedettine, morta nel 547. La si invoca contro la siccità.

SEBASTIANA/SEBASTIANO Nome di origine greca che significa “augusto, illustre”. Accorciativo: Bastiano. La forma bastian contrario, si riferisce ad un malfattore che si chiamava Bastiano di nome e Contrario di cognome e che morì impiccato. Sebastiana festeggia l’onomastico il 16 settembre in ricordo di Santa Sebastiana martirizzata in Tracia. Sebastiano invece festeggia l’onomastico il 20 gennaio in ricordo di San Sebastiano, nativo della Lombardia e martire in Roma nel 288. E’ protettore dei tappezzieri, dei vigili urbani, di Assolo, di Avella e di Roma. Lo si invoca contro la poliomelite e contro la guerra.

SECONDA/SECONDO Deriva dal latino Secundus, nome di origine numerale che veniva imposto al secondo figlio (vedi anche Primo). Seconda festeggia l’onomastico il 10 luglio in ricordo di Santa Seconda, martire, figlia di Asterio e di Aurelia,appartenenti ad una nobile famiglia romana. Secondo invece festeggia l’onomastico il 29 marzo in ricordo di San Secondo vescovo d’Asti, martire con suo fratello Romolo.

SELENE II nome deriva dall’omonima parola greca che designava la luna. Significa “ente divino” oppure “luminosa”. E’ usata anche la forma Selena e la forma maschile Selenio. L’onomastico viene festeggiato il 2 aprile in ricordo della beata Selene Alleine, primogenita di una nobile famiglia di Reiterstarker, fondatrice e badessa dell’abbazia di Sant’Anderswo. La Santa è patrona di Siebenter, Heiligegunstig, Endlich e Derhintere. Nelle due ultime località citate si festeggia il 22 luglio.

SELVAGGIA Nome di origine latina che significa “abitatrice delle selve”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

SEMIRAMIDE Il nome ha origine assira e significa “amante dei colombi”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

SEMPRONIA/SEMPRONIO Il nome ha origine greca ed era anche il nome di un’antica famiglia romana, la gens Sempronia cui appartenevano i Gracchi. (Per il modo di dire Tizio, Caio e Sempronio, vedi Tizio). L’onomastico viene festeggiato il 5 dicembre in ricordo di San Sempronio martire.

SERAFINA/SERAFINO Il nome ha origine ebraica e significa “angelo risplendente”. Come i cherubini, anche i serafini sono divinità assire che solo con la tradizione ebraica finirono col confondersi con gli angeli. E sempre secondo la tradizione ebraica, i cherubini e i serafini reggono il trono di Dio. Serafina festeggia l’onomastico il 29 luglio in onore di Santa Serafina, martire di Mamian. Serafino invece festeggia l’onomastico il 12 ottobre in ricordo di San Serafino cappuccino, nato a Monte Granaro nel 1540 e morto nel 1604. Fu consacrato il 16 luglio 1767.

SERENA Nome di origine latina dal chiaro significato. L’onomastico si festeggia il 16 agosto in memoria di Santa Serena, moglie di Diocleziano Augusto di Roma. Diminutivo: Serenella.

SERGIO II nome deriva dal latino Serius e significa “custodire, curare”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato l’8 settembre in memoria di San Sergio papa, morto nel 701, patrono di Palermo.

SESTO II nome deriva dal latino e il suo significato è chiaro. E’ un altro nome della serie numerale (vedi Primo). L’onomastico può essere festeggiato il 31 dicembre in onore di San Sesto martirizzato a Catania con i Santi Attalo, Cornelio, Fiore, Quinziano e altri compagni di fede.

SETTIMO Nome di origine latina di facile interpretazione. E’ comunque un altro nome della serie numerale (vedi Primo). L’onomastico viene festeggiato il 17 agosto in memoria di San Settimo monaco, martire nel 483 a Cartagine con altri compagni di fede.

SEVERA/SEVERO Il nome deriva dal latino Severus e significa “austero, rigido”. Severa viene festeggiata il 20 luglio in ricordo di Santa Severa vergine di Treviri, cognata di Ciprino di Landen, morta nel 660. E’ usato anche il diminutivo Severina. Severo invece festeggia l’onomastico il 1° febbraio in ricordo di San Severo di Ravenna, morto nell’anno 389, patrono dei tessitori di lana e dei cappellai. E’ usato anche il diminutivo Severino.

SIBILLA Il nome deriva dal dorico siòs e bolla significa “che fa conoscere la volontà di Dio”. Sibilla fu una mitica principessa che prediceva il futuro, ma in modo così contorto che qualsiasi cosa succedesse, i vaticini le davano sempre ragione. La sua fama fu talmente grande che tutte le profetesse furono chiamate Sibilla. Le più note erano quelle di Cuma, di Delfi, di Eritrea e di Tivoli. Sibilla festeggia l’onomastico il 19 marzo in ricordo della beata Sibilla Biscossi morta nel 1367.

SIDONIA/SIDONIO Nome di origine etnica che significa “proveniente da Sidone”, antica località fenicia. Da questo nome deriva la forma inglese Sidney o Sydney che, oltre ad essere una città dell’Australia, è anche un nome molto comune sia in Inghilterra che in America. Sidonia festeggia l’onomastico il 23 agosto in memoria della beata Sidonia, martire in Cilicia nel II secolo. Sidonio invece festeggia l’onomastico il 14 novembre in ricordo di San Sidonio abate irlandese vissuto nel VII secolo, assai venerato in Irlanda a Reims, in Francia.

SIGFRIDO Il nome ha origine tedesca e significa “difensore vittorioso”. L’onomastico si festeggia il 15 febbraio in memoria di San Sigfrido vescovo evangelizzatore della Svezia, morto nel 1045 che viene popolarmente detto “il Santo di Wexiow”.

SIGISMONDO Deriva dall’antico tedesco Sigismuht e significa “che protegge con la vittoria”. L’onomastico viene festeggiato il 1° maggio in ricordo di San Sigismondo abate, re di Borgogna, ucciso nel 524 presso Orlèans da re Clodomiro. Lo si invoca contro l’elefantiasi.

SILVANA/SILVANO Deriva dal latino e significa “abitante delle selve”. Si usa anche la forma femminile Silvana. L’onomastico si festeggia il 22 settembre in memoria di San Silvano di Levroux, confessore presso Bourges. E’ patrono dei lebbrosi e lo si invoca per ottenere una pronta guarigione dalle fratture.

SILVESTRO Nome di origine latina che significa “che vive nei boschi”. L’onomastico viene festeggiato il 31 dicembre in ricordo di San Silvestro I papa, morto nel 337, figlio di San Rufino e di Santa Giusta. E’ patrono dei tagliapietre e dei muratori.

SILVIA/SILVIO Il nome ha origine latina e significa “che ama i boschi”. Rea Silvia era la madre di Romolo e Remo. Leopardi compose una bellissima poesia dedicata a Silvia, eletta a simbolo di fiduciosa giovinezza. Silvia festeggia l’onomastico il 3 novembre in memoria di Santa Silvia, madre di papa Gregorio Magno, originaria della Sicilia, morta nel 592. Silvio invece festeggia l’onomastico il 15 marzo in ricordo di San Silvio martirizzato in Nicomedia.

SIMEONE Il nome deriva dall’ebraico Scimeon e significa “mandato da dio per esaudire i genitori”.’ L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 18 febbraio in ricordo di San Simeone martire, vescovo di Gerusalemme e cugino di Gesù. II Santo viene invocato contro i fulmini.

SIMONE Il nome deriva dall’ aramaico Shimeon e significa “colui che ascolta e ubbidisce Dio”. Vengono usate anche le forme femminili Simona e Simonetta. L’onomastico viene festeggiato il 28 ottobre in ricordo di San Simone apostolo, fratello di San Giacomo minore, vescovo di Gerusalemme e martire in Persia. E’ patrono dei conciatori.

SINFOROSA Nome muliebre tratto dal greco Symphoreo e significa “che attira tutti intorno a sé”. Viene usata anche la forma Sinfrosia. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 18 luglio in ricordo di Santa Sinforosa martire sotto Adriano con i figli Crescente, Eugenio, Giuliano, Giustino, Nemesio, Primitivo e Statteo tra il 117 e il 128. E’ patrona di Tivoli.

SIRO Il nome deriva dal greco Seiros e significa “splendente, ardente”. L’onomastico viene tradizionalmente festeggiato il 9 dicembre in memoria di San Siro discepolo di San Pietro. Stabilitosi a Pavia ne divenne il primo vescovo. E’ patrono di Pavia.

SISTO Il nome deriva dall’antico tedesco e significa “guerriero vittorioso”. L’onomastico viene festeggiato il 3 aprile, in ricordo di San Sisto 1° papa dal 119 al 126, martire a Roma.

SMERALDA Il nome ha origine greca e significa “smeraldo”, la pietra preziosa. L’onomastico si festeggia 1′8 agosto.

SOAVE Deriva dal latino Suavis e significa “piacevole ai sensi”. L’onomastico può essere festeggiato il 1° novembre.

SOCRATE Il nome deriva dal greco Sokrates e significa “fortemente sano”. Il personaggio più importante che portò questo nome fu il grande filosofo greco che si uccise avvelenandosi con la cicuta. L’onomastico può essere festeggiato il 17 settembre in ricordo di San Socrate, martirizzato in Gran Bretagna assieme a Santo Stefano.

SOFIA Il nome deriva dal greco Sophia e significa “sapienza”. E’ usato anche nella forma di origine slava Sonia, che è spesso usato come nome proprio. L’onomastico viene festeggiato il 30 settembre in ricordo di Santa Sofia vedova, martire a Roma sotto Diocleziano, con le figlie Fede, Speranza e Carità. E’ patrona di Santa Sofia di Marecchia, nel comune di Badia Tedalda in Abruzzo. La Chiesa greca la commemora il l° agosto.

SOLANGE Antico nome di origine celtica che significa “l’unica, l’eletta”. Viene usata anche la forma Solanga. L’onomastico si festeggia il 10 maggio in ricordo di Santa Solange, vergine pastorella francese martire nell’800, patrona di Bourges e di Berry. La si invoca contro la siccità.

SPARTACO Deriva dal greco latinizzato in Spartacus. Significa “seminatore”. L’onomastico può essere festeggiato il 22 dicembre in ricordo del beato Spartaco, vescovo in Gallia nel V secolo.

SPERANZA II nome deriva dal latino e il suo significato è chiaro. L’onomastico si festeggia il 1° agosto in ricordo di Santa Speranza vergine, figlia di Santa Sofia, martirizzata a Roma con le sorelle Carità e Fede, durante la persecuzione dì Diocleziano.

STANISLAO II nome è di origine polacca e significa “gloria dello stato”. Accorciativo: Lallo oppure Lao. L’onomastico si festeggia il 1° aprile in ricordo di San Stanislao vescovo e martire. Il Santo è patrono della Polonia.

STEFANIA/STEFANO Il nome ha origine latina e significa “ghirlanda, corona” e quindi “incoronato”. Stefania festeggia l’onomastico il 18 settembre in onore della beata Stefania, vergine francese, martirizzata a Vienne. Diminutivi e accorciativi: Stefi, Stefa, Stefanella. Stefano invece, che a volte è usato anche nella forma Stefanio, festeggia l’onomastico il 26 dicembre in ricordo di Santo Stefano, protomartire e discepolo di Gesù. II Santo è patrono di Rovigo, di Frassino e dei tagliapietre. Lo si invoca contro l’amnesia. Con i suoi sessantuno toponimi, Stefano è un nome geograficamente molto diffuso.

STELLA Il nome deriva dal latino e significa “luminosa come un astro”. L’onomastico viene festeggiato 1′ 11 maggio in ricordo di Santa Stella martirizzata in Gallia nel III secolo. A volte il nome viene dato per la devozione portata a Maria Maris Stella, cioè stella del mare, da cui il nome doppio Maristella e Maria Santissima della Stella.

SUSANNA II nome deriva dall’ aramaico Shoshana e significa “giglio”. Susanna è il personaggio biblico che rappresenta la castità. Si racconta infatti nel libro di Daniele, che Susanna venne avvicinata da due giudici i quali la minacciarono che se non avesse ceduto alle loro pretese, 1′ avrebbero denunciata accusandola di adulterio. E a quei tempi una simile colpa veniva punita con la morte. Susanna, che non volle assolutamente cedere alle voglie dei due malvagi, si mise a urlare invocando aiuto. Alla gente che corse a vedere, i due giudici raccontarono di avere sorpreso Susanna in flagrante adulterio con un giovane. Subito si fece il processo e naturalmente Susanna venne condannata a morte. A questo punto intervenne Daniele che, presi separatamente i giudici, li interrogò astutamente. Domandò infatti al primo sotto qual albero vide compiere l’adulterio e quello sicuro rispose: “Sotto un lentischio”. La stessa domanda la rivolse anche al secondo che gli rispose: “Sotto un leccio”. La contraddizione fu evidente e i due bugiardi furono smascherati. Susanna fu salva e da allora la sua castità divenne proverbiale. L’onomastico viene festeggiato 1′ 11 agosto in memoria di Santa Susanna martirizzata nel 295 a Coazzo nei pressi di Roma.

Tags: Etimologia Significato Nomi

Post correlati

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.