Prova il "Mi Piace" Di Google
23
March , 2017
Thursday

Frasi Belle

Frasi Belle

Frasi Belle Eclipse New Moon

Scritto da admin Il novembre - 24 - 2009 questa pagina è stata letta 7.815 volte

“Il tempo passa.Anche quando sembra impossibile.Anche quando il rintocco di ogni secondo fa male come il sangue che pulsa nelle ferite.Passa in maniera disuguale tra strani scarti e bonacce prolungate,ma passa.Perfino per me.”

A quel punto sentii la sua bocca sulla mia e mi arresi. E non perchè fosse mille volte più forte di me- La mia volontà si sbriciolò nell’istante preciso del contatto. Il bacio non fu affatto prudente come quelli che ricordavo, ma andava benissimo così. Se proprio dovevo perdere un altro brandello di me stessa, meglio esagerare.
Perciò restituii il bacio, mentre il cuore scandiva un ritmo spezzato e disordinato, il respiro si trasformava in affanno e le dita cercavano ingorde il suo viso. Sentivo il suo corpo marmoreo aderire al mio ed ero felice che non mi avesse ascoltata: non c’era dolore al mondo per cui valesse la pena di rinunciare a quell’istante. Le nostre mani riprendevano confidenza con il viso dell’altro e, nei brevi istanti in cui le labbra si separavano, lui sussurrava il mio nome….

Tra l’altro- disse come se niente fosse- non ho intenzione di lasciarti

Il mio cuore non batteva da quasi novant’anni, ma stavolta è andata diversamente. Non lo sentivo più, al suo posto c’era un vuoto. Come se ti fossi portata via tutto ciò che avevo dentro.-
-Curioso-
Inarcò una delle sopracciglia perfette. -Curioso?-
-Volevo dire “strano”…pensavo fosse successo solo a me. Anch’io ho perso parecchi pezzi. Ho passato chissà quanto tempo senza respirare davvero- Riempii con gioia i polmoni.
-Anche il mio cuore. Sparito nel nulla.-

Sono qui e ti amo. Ti ho amata sempre e sempre ti amerò. Ho pensato a te, visto il tuo volto nei ricordi, durante ogni minuto di lontananza. Dirti che non ti volevo + è stata una terribile bestemmia

Prima di te, Bella, la mia vita era una notte senza luna. Molto buia, ma con qualche stella: punti di luce e razionalità…Poi hai attraversato il cielo come una meteora. All’improvviso, tutto ha preso fuoco: c’era luce, c’era bellezza. Quando sei sparita, la meteora è scomparsa dietro l’orizzonte e il buio è tornato. Non era cambiato nulla, ma i miei occhi erano rimasti accecati. Non vedevo più stelle. Niente aveva più senso.”

Non sono in grado di vivere se al mondo non ci sei tu, Bella-
…Lo vedevo nel tuo sguardo, sembravi sinceramente convinta che non ti volessi +. L’idea + assurda e ridicola…come se io potessi mai trovare il modo di esistere senza aver bisogno di te!-

Era impossibile che Romeo cambiasse idea. Ecco perchè la gente ricordava i loro nomi sempre uniti: Romeo e Giulietta. Ecco perchè era una bella storia. Giulietta si accontenta di Paride non avrebbe mai sfondato.

 

<non temere>, mormorai. <noi ci apparteniamo>.
fui immediatamente travolta dalla verità delle mie stesse parole.
quel momento era così perfetto, così giusto, che per nulla al mondo potevo dubitarne.
le sue braccia mi avvolsero stringendomi a lui…
era come se ogni terminazione nervosa del mio corpo sprizzasse elettricità.
<per Sempre> aggiunse Edward.

 

Ero una conchiglia vuota. Come una casa sfitta dopo uno sfratto, del tutto inabitabile. Ora stavo un po’ meglio. Il soggiorno era in corso di ristrutturazione. Ma era tutto lì, il resto non era cambiato;

Sarà come se non fossi mai esistito, me lo aveva promesso.
Sentii il pavimento di legno liscio sotto le ginocchia, poi sul palmo delle mani e infine contro la guancia. Speravo di svenire, ma purtroppo non persi conoscenza. Le ondate di dolore da cui prima ero stata appena sfiorata ora si innalzavano di fronte a me e mi si infrangevano addosso, trascinandomi giù.
E dal fondo non riemersi.

Di notte era sempre così buio, là sotto? Almeno un po’ di luce doveva filtrare attraverso le nuvole e la chioma degli alberi…
Ma non quella sera. Quella sera il cielo era totalmente nero. Forse non c’era neanche la luna: era un’eclissi, o una notte di luna nuova.
Luna nuova.

In cambio, ti faccio anch’io una promessa”, disse. “Prometto che è l’ultima volta che mi vedi. Non tornerò. Non ti costringerò mai più ad affrontare una situazione come questa. Proseguirai la tua vita senza nessuna interferenza da parte mia. Sarà come se non fossi mai esistito”.

Mi sentivo una luna solitaria, dopo che il mio pianeta era stato distrutto e sbriciolato da un cataclisma, che si ostinava a orbitare attorno a uno spazio vuoto facendosi beffe della gravità.

Con le nuvole posso farcela. Ma non posso cavarmela contro un eclissi

Tags: Eclipse New Moon, Twilight

Post correlati

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.