Prova il "Mi Piace" Di Google
27
March , 2017
Monday

Frasi Belle

Frasi Belle

Frasi Concerti Luciano Ligabue

Scritto da admin Il settembre - 9 - 2009 questa pagina è stata letta 18.085 volte
1 - Ragazzi io sono convinto che bisogna crederci, bisogna correre il rischio di essere illusi, bisogna correre il rischio di passare per ingenui, ma bisogna crederci; ed allora io continuo a credere a quella storia di quel mio amico che mi ha detto che in casa sua, di fronte al suo cane, gli è successa una magia così splendida che per una cosa così è valsa la pena vivere (Introduzione a “Walter il mago”, S.Siro 1997)2 - Allora ragazzi, ci sarebbe da badare non più di tanto al cantante….. insomma io se posso darvi un consiglio… i consigli non andrebbero mai dati però se ve ne posso dare uno io… è quello di essere super-critici, siate super-diffidenti, non accontentatevi mai, pretendete molto anche dalla mia categoria e dalla mia persona perchè non tutti sono in buona fede e anche quelli che sono in buona fede non è detto che abbiano la bacchetta magica, le parole giuste per fare stare meglio le altre persone… quindi il mio consiglio è di cercare anche e soprattutto comunque molto al di fuori delle canzoni; di conseguenza… non dovete badare troppo al cantante (Introduzione a “Non dovete badare al cantante”, 1996)

3 - Ciao ragazzi… allora fate vedere le facce intanto… non sto parlando di adesso, sto parlando in generale, fate vedere le vostre facce al mondo perchè la vostra faccia la stanno tenendo nascosta dentro una faccia sola che è quella dei sondaggi d’opinione… i giovani qui… i giovani la… i giovani un bel paio di marroni!! Dovete farli morire, dovete scappare da questa direzione che vi stanno dando dovete essere fra quelli che… ai all, vagano, vagano, gironzano, gironzano, gironzalon, vagano, vagano, vaganoooo… (Introduzione a “I ragazzi sono in giro”, 1996)

4 - Una canzone scritta in un momento particolare, scritta per un momento tragico e che è finita per rappresentare forse la possibilità di far capire che il mondo è tutt’altro che il posto che vorremmo ma, si sa che facendosi i conti ognuno di noi può affrontare e mettersi alle spalle con la propria forza il giorno di dolore che uno ha (Introduzione a “Il giorno di dolore che uno ha”, S.Siro 1997)

5 - Allora ragazzi… si dice che del maiale non si butta mai via niente, e noi di Reggio sappiamo molto bene di maiali… e allora prendiamo qualcosa anche dalla pubblicità. C’è una vecchia pubblicità che dice “la fiducia è una cosa seria che si da alle cose serie”. Secondo me si può dare anche alle cose meno serie, però resta una cosa seria… quindi selezionate… scegliete… diffidate… non fatevi prendere per il culo… nemmeno da me (Introduzione a “Non dovete badare al cantante”, S.Siro 1997)

6 - Non sarà mai facile per nessuno, fino in fondo, essere e godere, senza nessun tipo di problemi, senza nessun tipo di raffronto, serenamente, quella che sei… sapendo comunque che non sarai mai, con tutti gli sforzi del mondo, quella che “non” sei (Introduzione a “Quella che non sei”, S.Siro 1997)

7 - Allora ci sono tanti auguri che uno può avere voglia di fare, specialmente quando è in un momento di buona, come io adesso… però se li dovessi sintetizzare in uno solo, e mi sembra un augurio che posso farvi di cuore, è quello per ognuno di voi di essere come il centro del ritornello di questa canzone (Introduzione a “Leggero”, S.Siro 1997)

8 - Scusa, perdona eh… cioè, perdona… se puoi… infatti T’ho chiesto scusa… lo so che hai un da fare… so che ci sono miliardi di casi che forse sono un pò più… con qualche priorità in + rispetto a me, però se ti dovesse capitare in mezzo a tutta questa grande mole di lavoro di avere 30 secondi per me allora… io ti aspetto qua, tanto Tu… voli giù in un attimo… c’è un bar, vorrei offrirTi qualcosa da bere e vorrei farTi 3 domande… in 30 secondi… hai un momento? un momento… (Introduzione a “Hai un momento Dio?”, 1996)

9 - Ciao ragazzi, benvenuti… siamo venuti qua anche per portare le nostre facce e le nostre facce comunque arrivano in ogni caso per quelle che sono e il fatto di come voi le vedete che poi alla fine ci fa provare quel pò di sana e insana confusione vivendo tra palco e realtà. (Introduzione a “Tra palco e realtà”, S.Siro 1997)

 

10 - Diventa sempre più difficile, ragazzi, ringraziarvi senza correre il rischio di leccarvi il culo, ma non ce la faccio proprio. Grazie di cuore, siete stati grandissimi (Il saluto al pubblico di S.Siro 1997)


Tags: Ligabue

Post correlati

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.