Prova il "Mi Piace" Di Google
3
February , 2023
Friday

Frasi Belle

Frasi Belle

Quanto si potrà incazzare una tartaruga che dopo due chilometri si accorgesse di aver sbagliato ...
I tuoi figli non sono tuoi figli. Sono fratelli e sorelle bramosi di vita per ...
1  Anche il giorno più lungo ha il suo tramonto (Angelo Monaldi)
La grande differenza fra il sesso a pagamento e il sesso gratuito è che di ...
Tutte le generalizzazioni sono pericolose, perfino questa. Alexandre Dumas figlio

Acqua cheta non mena ciocchi, ma se li mena, li mena grossi

Posted by admin On ottobre - 26 - 2009 questa pagina è stata letta 4.458 volte

Frase tratta dall’operetta Acqua Cheta di Giuseppe Pietri di S.Ilario d’Elba, divenuta un proverbio usato per ammonire che non è opportuno fidarsi dell’apparente quieta sopportazione altrui, perchè essa potrebbe trasformarsi in una reazione violenta e improvvisa

Acqua alle corde

Posted by admin On ottobre - 26 - 2009 questa pagina è stata letta 4.596 volte

Un certo Bresca di S.Remo, capitano di un bastimento e quindi esperto nell’uso delle corde, cioè delle sartie, sapeva bene che queste si accorciavano quando vengono bagnate. Facendo tesoro della sua esperienza, gridò “acqua alle corde” quando, il 10 settembre 1586, assistendo al sollevamento dell’obelisco in P.zza S.Pietro a Roma, voluto da Papa Sisto V, si accorse che le corde tirate da 140 cavalli e 800 uomini stavano allungandosi col rischio che il pesante monolito cadesse a terra. La frase viene oggi citata per esaltare l’importanza della risolutezza e della presenza di spirito di qualcuno nei momenti particolarmente difficili.

Accade in un sol punto quel che non si spera in un anno

Posted by admin On ottobre - 26 - 2009 questa pagina è stata letta 3.525 volte

(accidit in puncto quod non speratur in anno). E’ un detto attribuito all’Imperatore d’Austria Ferdinando I per evidenziare quanto sia improvviso e imprevedibile il succedersi degli avvenimenti.

Abbaiare alla luna

Posted by admin On ottobre - 19 - 2009 questa pagina è stata letta 3.478 volte

Comportamento attribuito alle persone che si affannano inutilmente a parlare a chi non vuole ascoltare o non è in grado di capire.

A ufo

Posted by admin On ottobre - 19 - 2009 questa pagina è stata letta 3.409 volte

Questa locuzione è derivata probabilmente dalla sigla “Ad uf.O” ( ad usum operae, cioè “a uso dell’opera”: con la grafia f anticamente si indicava la lettera s ) che Gian Galeazzo Visconti, signore di Milano, aveva fatto scrivere sui barconi che trasportavano gratuitamente il materiale per la costruzione del duomo della città. Oggi si ripete “a ufo” ed anche “a sbafo” per indicare qualcosa goduta a spese o a carico di altri.